domenica 7 aprile 2013

La guerra dimenticata. Appello.



Questa volta, vorrei dare voce a Padre Pio De Mattia, un missionario saveriano del mio paese, che, dopo una quarantina d’anni di attività nella Repubblica Democratica del Congo, ora svolge il suo ministero in Etiopia (pur con uno sguardo alla sua prima terra di missione, dove si vive ancora – sotto la complicità delle organizzazioni internazionali e il silenzio dei mass media occidentali – una drammatica situazione di guerre e violenze, soprattutto a carico degli elementi più deboli della società, donne (leggi qui) e bambini. Ai bambini e al loro futuro Padre Pio ha dedicato molta parte del suo lavoro. In questo mio post, rivolgo un appello a tutti i lettori. Lo faccio con le parole stesse del padre scritte in occasione della S. Pasqua.

«I ragazzi di strada di Bukavu e le Suore che li accudiscono mi scrivono spesso per dirmi di non dimenticarli e soprattutto di continuare ad aiutarli. E' ciò che mi sforzo di fare periodicamente attraverso la nostra Procura Missioni di Parma, poiché conosco fin troppo bene i tanti bisogni della loro vita fisica e della loro formazione scolastica e professionale.
L'altro giorno essi mi hanno scritto per informarmi di un disastro che li ha colpiti recentemente e per dirmi di cercare degli aiuti per le tante riparazioni da fare. Mi hanno inviato alcune fotografie, di cui ne allego solo tre come documentazione.


 In pratica, un tromba d'aria ha fatto volare un hangar arrugginito del vicino campo militare. In volo esso si è rotto in diversi pezzi, di cui alcuni sono andati a cadere proprio sui vari settori della loro casa, rovinandoli seriamente: tetti rotti, muri lesionati, finestre sfasciate, ecc. La riparazione di questi danni si impone con urgenza, in quanto là si è in piena stagione delle piogge. Io trasmetto questa notizia nella viva speranza che si possa fare qualcosa per aiutarli.
In fondo, questo aiuto donato ai fratelli poveri sarà un modo efficace di ringraziare il Signore per il grande dono della salvezza ricevuto tramite il mistero pasquale di Cristo che stiamo per celebrare.»

Per facilitare le operazioni e perché nessuno pensi che abbia qualche interesse personale in merito, accludo al post le informazioni necessarie ad inviare le offerte direttamente alla Procura delle missioni estere in Parma.

C/c.p. o bonifico bancario intestato a: "Associazione Missionari Saveriani Onlus"
Viale S. Martino 8
43123
PARMA
C/c 001004361281
IBAN IT77 A076 0112 7000 0100 4361 281

Si prega, nella causale, di specificare «Per Padre Pio De Mattia – Etiopia».

Nessun commento:

Cerca nel blog